a.a 2009-2010

Politecnico di Torino

Storia dell’arte contemporanea I

Anno Accademico 2009/10 (istituito per la prima volta nell’A.A.2001-02)
Corso di Laurea in Progetto Grafico E Virtuale – Torino
Corso di L. Specialistica in Design Del Prodotto Ecocompatibile – Torino
Corso di Laurea in Disegno Industriale – Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Anni incarico
Melotti Massimo 60 0 0 1
SSD CFU Attivita’ formative Ambiti disciplinari
ICAR/18 4 A – Di base Formazione umanistica di base
Obiettivi dell’insegnamento

Fulcro del corso sono i principali fenomeni artistici tra metà Ottocento e i giorni nostri, indagati per far comprendere l’avvento e lo sviluppo dell’estetizzazione diffusa nel mondo contemporaneo. Lo studente viene quindi stimolato a elaborare giudizi critici sul ruolo ricoperto dalle diverse arti e dal sistema dei valori estetici nella realtà odierna.

Competenze attese

Il corso vuole avvicinare lo studente ai grandi temi del mondo contemporaneo visto come “civiltà dell’immagine”. Il corso introduce i principali fenomeni dell’arte contemporanea sviluppandoli attraverso alcuni specifici problemi critici.

Programma

Il corso si concentra sui seguenti temi di base:
– la rivoluzione ottocentesca: dal realismo all’impressionismo, dalle Expo alle Arts & Crafts;
– le avanguardie storiche: cubismo, futurismo, dadaismo, espressionismo, surrealismo ecc.;
– il secondo dopoguerra: tra neoavanguardie e avvento della cultura pop.
I problemi critici si articolano, a partire dal corso di base, sui seguenti temi:
– la deificazione dell’artista contemporaneo;
– trasformazioni delle tecniche e dei generi artistici;
– politicizzazione dell’arte ed estetizzazione della vita.

Bibliografia
Sarà definita da parte del docente titolare
Controlli dell’apprendimento / Modalità d’esame

Il corso è oggetto di verifica orale a fine periodo didattico; per sostenere l’esame finale ogni studente è tenuto ad aver svolto un numero minimo di esercitazioni svolte nel corso dell’anno e concordato con la docenza.

Programma definitivo per l’A.A.2009/10

 

Politecnico di Torino

Storia dell’arte contemporanea II

 

Anno Accademico 2009-10 (istituito per la prima volta nell’A.A.2001-02)
Corso di Laurea in Progetto Grafico E Virtuale – Torino
Corso di L. Specialistica in Design Del Prodotto Ecocompatibile – Torino
Corso di Laurea in Disegno Industriale – Torino
Docente Qualifica Settore Lez Es Lab Anni incarico
Melotti Massimo 60 0 0 1
SSD CFU Attivita’ formative Ambiti disciplinari
ICAR/18 4 D – A scelta dello studente A scelta dello studente
Obiettivi dell’insegnamento

Il corso è articolato cronologicamente in un ciclo di lezioni tematiche che, nell’offrire un inquadramento su correnti, movimenti e singoli protagonisti della ricerca artistica dagli anni Cinquanta a oggi, permettono di approfondire questioni legate alla trasformazione dei linguaggi, alla ridefinizione dello statuto di opera -anche in relazione ai concetti di autore e di originalità- e, con essa, del ruolo e delle posizioni dell’artista, del pubblico, della galleria e del museo.
Obiettivo del corso è di fornire gli strumenti critici per un orientamento ai temi e ai linguaggi artistici contemporanei a partire da una riflessione sull’evoluzione storica del concetto di arte e sul ruolo che essa occupa nella cultura attuale. Alla proiezione di immagini e di video si affiancano l’esperienza diretta delle opere attraverso la visita di musei e centri d’arte e, in particolare, attraverso la testimonianza di artisti invitati a presentare il proprio lavoro. L’insieme di questi approcci consentirà di approfondire la lettura delle singole opere, indagandone i dispositivi tecnici e formali, il rapporto con le poetiche degli autori e, più in generale, con il contesto storico e culturale di cui esse sono espressione.

Programma

Il corso inizia con una riflessione sul clima culturale del dopoguerra e sulla diffusione della pittura informale tra Europa e Stati Uniti. Prosegue, negli anni sessanta e settanta, con la messa in discussione dell’opera come oggetto autonomo attraverso gli assemblage neodadaisti, l’estetica del banale della Pop Art, la relazione con il contesto e, quindi, la nozione di site specific nelle sculture Minimal e negli interventi nel paesaggio dei land artists. Con gli happening gli artisti progettano situazioni da esperire in cui il ruolo del pubblico diviene attivo e determinante. All’uso del corpo come linguaggio nella Body Art si affiancano le opere d’arte concettuale, programmaticamente in dialogo con altri ambiti disciplinari – dalla semiotica alla logica-, fino a giungere alle ricerche degli ultimi decenni nel passaggio dalla cultura postmoderna alla rilettura dei principi modernisti.
L’analisi della mostra e dello spazio espositivo costituisce uno degli strumenti di approfondimento.
La riflessione sulla trasformazione delle pratiche espositive fornisce una vera e propria ‘grammatica’ di modelli e di problemi, essenziali alla comprensione del sistema dell’arte. Si intende con tale prospettiva sottolineare come questo sistema si sia sviluppato nel corso storico e quanto la sua stessa articolazione dipenda dal cambiamento delle ricerche artistiche, dalle poetiche, dai temi, dalle forme e dalle tecniche delle opere che hanno caratterizzato le fasi dell’arte degli ultimi cinquant’anni.

Bibliografia

Si forniscono agli studenti dispense relative alle singolo lezioni corredate dalle immagini proiettate durante il corso disponibili presso il laboratorio di informatica. In ciascuna dispensa sono riportate indicazioni bibliografiche per l’approfondimento dei temi in essa trattati, unitamente a materiali in allegato comprendenti scritti d’artista, articoli e saggi al fine di agevolare il reperimento dei materiali di studio. E’ consigliata la consultazione di uno dei seguenti volumi:
Denys Riout, L’arte del ventesimo secolo. Protagonisti, temi, correnti, Einaudi, Torino, 2002
Francesco Poli (a cura di), Arte contemporanea. Le ricerche internazionali dalla fine degli anni ’50 a oggi, Electa, Milano, 2003

Controlli dell’apprendimento / Modalità d’esame

L’esame, svolto tramite colloquio, prevede oltre alla preparazione su tutti i temi trattati durante il corso l’approfondimento di un argomento a scelta da concordare preventivamente con il docente.
Eventuali controlli dell’apprendimento verranno progettati dal docente durante lo svolgimento del corso.

Programma definitivo per l’A.A.2009-10
Annunci